BLOW-UP di Michelangelo Antonioni


Programmazione: 
Giovedì 12 Ottobre
MPX classic 2017-2018
BLOW UP di Michelangelo Antonioni


Giovedì 12 Ottobre | ore 16.30 - 21.00
Giovedì 19 Ottobre | ore 18.30 - 21.00

BLOW-UP

(UK 1966, 112')
di Michelangelo Antonioni

con David Hemmings (Thomas), Vanessa Redgrave (Jane), Sarah Miles (Patricia), Verushka (se stessa), Peter Bowles (Ron), Jill Kennington, Peggy Moffit, Rosaleen Murray, Ann Norman, Melanine Hampshire (modelle), Jane Birkin, Gillian Hills (aspiranti modelle)


clicca qui per vedere il trailer del film


Un fotografo londinese di moda, ingrandendo una fotografia fatta di nascosto in un parco, scopre particolari che non aveva visto ad occhio nudo: forse c’è stato anche un omicidio, ma ormai non riesce più a distinguere le impressioni dalla realtà.

Primo film in lingua inglese di Michelangelo Antonioni, tratto da un racconto di Cortázar e vincitore della Palma d’oro al Festival di Cannes 1967: la Swinging London, magnificamente esaltata dalle invenzioni cromatiche di Carlo di Palma, le mode giovanili, la musica e la contestazione, servono ad Antonioni per mettere in scena l’avventura di uno sguardo. Una riflessione sull’impossibilità del cinema di “dire il vero” e sui rapporti complessi tra arte e realtà, tra ciò che si vede e ciò che si comprende.  Colonna sonora di Herbie Hancock.

Proiezioni di edizione restaurata in digitale ad alta definizione, in lingua originale con sottotitoli in italiano

clicca qui per approfondire il film


Progetto Il Cinema Ritrovato al cinema (classici restaurati in prima visione) della Cineteca di Bologna
 


MPX classic
il piacere dei grandi film del passato nell’alta definizione del cinema digitale
iniziativa organizzata da MPX in collaborazione con i docenti e i corsi di cinema dell’Università di Padova
 

Costo del biglietto
intero: 6,50 € ||| ridotto (over 60, abb. Cineforum, carta Feltrinelli): 5,50 € ||| studenti: 4,50 €

Facebook Logo

Europa Cinemas
Associazione Cattolica Esercenti Cinema
Federazione Italiana dei Cinema d'Essai
Il giornale dello spettacolo