EDIPO RE di Pier Paolo Pasolini


Programmazione: 
Giovedì 24 Marzo
MPX Classic 2021-2022
EDIPO RE di Pier Paolo Pasolini


Giovedì 24 Marzo | ore 21.00

EDIPO RE

(Italia 1967, 104')
di Pier Paolo Pasolini

con Silvana Mangano (Giocasta), Franco Citti (Edipo), Alida Valli (Merope), Carmelo Bene (Creonte), Julian Beck (Tiresia), Luciano Bartoli (Laio), Ahmed Belhachmi (Polibo), Pier Paolo Pasolini (il Gran Sacerdote), Giandomenico Davoli (pastore di Polibo), Ninetto Davoli (Anghelos)



clicca qui per vedere il TRAILER del progetto Pasolini 100 - Cineteca di Bologna


> clicca qui per INFO e INDICAZIONI
sull'ACCESSO in SALA all’MPX
<


film vietato ai minori di 14 anni


È una tragedia di Sofocle reinventata alla luce di Freud, il primo film dove Pasolini si misura con il Mito classico, per evocare, in modo visionario e onirico, la propria autobiografia. Il poeta-regista cala la storia di Edipo in una dimensione barbarica e allucinata, dove Ouarzazate e altri luoghi del Marocco ‘diventano’ Corinto e Tebe e la Grecia antica viene trasfigurata nella dimensione onirica del deserto e nell’estrosa raffinatezza dei costumi di Danilo Donati. La tragedia è incorniciata da un dolente prologo, ambientato nel Friuli dell’infanzia dell’autore e da un epilogo in cui Edipo, ramingo e cieco, ritorna nella Bologna dove Pasolini è nato e infine nel “mare d’erba” delle sue origini di poeta in un Friuli ricostruito, ‘per analogia’, in Lombardia. Il cast di interpreti quanto mai eterogeneo – Franco Citti, Silvana Mangano, Carmelo Bene, Julian Beck, Alida Valli – appare in sorprendente armonia con la rêverie pasoliniana.

Avevo due obiettivi nel fare il film: il primo, realizzare una sorta di autobiografia assolutamente metaforica, quindi mitizzata; il secondo, affrontare tanto il problema della psicoanalisi quanto quello del mito. Ma invece di proiettare il mito sulla psicoanalisi, ho riproiettato la psicoanalisi sul mito. Eppure mi sono tenuto molto libero, ho seguito tutte le mie aspirazioni e i miei impulsi. Non me ne sono negato nemmeno uno. Questa è stata l’operazione fondamentale di Edipo re. Il risentimento del padre nei confronti del figlio è qualcosa che ho avvertito più distintamente della relazione tra madre e figlio, che non è un rapporto storico, ma puramente interiore, privato, fuori della storia, anzi metastorico, quindi ideologicamente improduttivo. Mentre ciò che determina la storia è il rapporto di amore e odio tra padre e figlio. Io ho sentito l’amore per mia madre molto, molto più profondamente, e tutto il mio lavoro ne è stato influenzato.
(Pier Paolo Pasolini)

Proiezione di edizione restaurata in digitale ad alta definizione


clicca qui per conoscere i prossimi appuntamenti della rassegna PASOLINI 100 all'MPX


Progetto Il Cinema Ritrovato al cinema (classici restaurati in prima visione) della Cineteca di Bologna


MPX Classic
il piacere dei grandi film del passato nell’alta definizione del cinema digitale
iniziativa organizzata da MPX in collaborazione con i docenti e i corsi di cinema dell’Università di Padova


BIGLIETTI
intero: 7,50 €
ridotto (over 60, abbonati Cineforum, carta Feltrinelli): 5,50 €
studenti: 4,50 €

> PREVENDITE APERTE <

Per acquisto on-line (disponibili solo interi e ridotti), cliccare sui banner più sopra nella parte alta della pagina.

I biglietti (per tutte le tipologie) sono acquistabili anticipatamente anche all'MPX, senza costi aggiuntivi, negli orari di apertura del cinema.


 

Facebook Logo

Associazione Cattolica Esercenti Cinema

Federazione Italiana dei Cinema d'Essai