rassegna INTERRELIGIOUS: le proiezioni cinematografiche all’MPX


Programmazione: 
Mercoledì 30 Gennaio - Lunedì 04 Marzo
rassegna INTERRELIGIOUS: le proiezioni cinematografiche all’MPX


Centro Servizio Volontariato provinciale di Padova
scuola di volontariato e legame sociale “Luciano Tavazza”
centro universitario di Padova

presentano
INTERRELIGIOUS 2020
Ruolo e condizione della donna nelle Religioni


Sei appuntamenti all'MPX:


Giovedì 30 Gennaio - ore 21.00 | apertura rassegna
DIO È DONNA E SI CHIAMA PETRUNYA

(Macedonia, Francia, Belgio, Slovenia, Croazia 2019, 100’) di Teona Strugar Mitevska
A Štip, nella Macedonia del Nord, vive Petrunya una donna di 32 anni, colta, single, disoccupata e costretta a vivere ancora con i genitori. Dopo l’ennesimo colloquio di lavoro andato male, la ragazza si ritrova ad assistere casualmente ad una cerimonia religiosa. Durante il rito una croce lignea viene gettata dal Pope nel fiume e chi la recupera avrà un anno di felicità e prosperità. L’opportunità è riservata solo ai maschi. Così è previsto dalla tradizione...
Presenta p. Guido Bertagna, direttore Comunità gesuiti Antonianum Padova


Mercoledì 5 Febbraio - ore 21.00 | BUDDHISMO
ANI, LE MONACHE DI YAQEN GAR
(Italia 2019, 54’) di Eloïse Barbieri | produzione SD Cinematografica
dal RTFF - Religion Today Filmfestival
proiezione in lingua originale con sottotitoli in italiano

A metà degli anni ‘80 Akhyuk Lama, monaco buddista, andò a meditare su un altopiano sacro del Tibet orientale. Intorno a lui si riunirono numerosi pellegrini che fondarono Yaqen gar, “cittadella buddista” che oggi ospita circa 20 mila monaci, per due terzi donne. Un luogo sacro che il governo cinese vuole demolire. La regista è stata l’unica occidentale riuscita a vivere con loro, restando per un mese nonostante i controlli della polizia, per raccontare la vita di un luogo che forse presto scomparirà.
Presenta Massimo Tommasi, referente per il dialogo interreligioso Associazione Tara Cittamani di Padova


Mercoledì 12 Febbraio - ore 18.00 | CRISTIANESIMO
IL VIZIO DELLA SPERANZA
(Italia 2019, 90’) di Edoardo De Angelis
Maria traghetta sul fiume donne incinte, in quello che sembra un purgatorio senza fine. È proprio a questa donna che la speranza un giorno tornerà a far visita.
Presenta Andrea Morghen, direttore artistico Religion Today Filmfestival


Mercoledì 19 Febbraio - ore 18.00 | ISLAM
COSA DIRÀ LA GENTE
(Norvegia, Germania, Svezia 2017, 105’) di Iram Naq
Un racconto in parte autobiografico della regista che nel 1976 è costretta dalla famiglia a trasferirsi per un anno e mezzo in Pakistan dalla Norvegia. La storia si ripete nella Oslo di oggi dove incontriamo Nisha  che ha sedici anni. In famiglia lei è una perfetta figlia di pakistani. Fuori casa è una normale ragazza norvegese. Quando però il padre la sorprende in casa di notte in compagnia del suo ragazzo i genitori e il fratello si organizzano per portarla, contro la sua volontà, in Pakistan affidandola all’educazione di una zia. In un Paese che non ha mai conosciuto Nisha è costretta ad adattarsi alla cultura da cui provengono suo padre e sua madre.
Presenta Enzo Pace, professore di Sociologia, Università degli Studi di Padova


Mercoledì 26 Febbraio - ore 21.00 | INDUISMO
>>> PROGRAMMAZIONE ANNULLATA <<<
In ottemperanza a quanto disposto dalla Regione del Veneto
l'MPX resterà chiuso fino al 1 Marzo
La programmazione di questo evento è quindi da considerarsi ANNULLATA

Eventuali aggiornamenti saranno pubblicati su www.multisalampx.it appena saranno definiti
TRA LA TERRA E IL CIELO
(India, Francia 2015, 103’) di Neeraj Ghaywan
A Varanasi sulle rive del Gange, il fiume sorto dai capelli di Shiva, si svolge la duplice storia parallela di quattro giovani indiani. Le protagoniste femminili sono Devi che, figlia di un professore rimasto vedovo, desidera essere una donna emancipata e si trova in un albergo a ore con il ragazzo incontrato via facebook, e la studentessa di Lettere Shalu che, di casta elevata, s’innamora di Deepak, laureando in ingegneria, ma figlio di un bruciatore di cadaveri. Il dramma delle due coppie sembra essere accompagnato dallo scorrere inesorabile dell’acqua che ha il potere di rigenerare e di trasformare. Varanasi è il luogo del rito di passaggio per eccellenza, quello da questa vita ad un’altra vita, attraverso il rito della cremazione. Ogni cosa, in India, ancora oggi, è contesa tra istanze di modernità e richieste della tradizione: i social sono una minaccia costante ai matrimoni programmati, e l’emancipazione femminile, che viene dalla scolarizzazione e dalle conquistate posizioni professionali, si scontra con i tanti divieti imposti alle donne da una mentalità radicalmente patriarcale.
Presenta Gaia Zanini, studiosa del mondo indiano


Mercoledì 4 Marzo - ore 21.00 | EBRAISMO
>>> PROGRAMMAZIONE ANNULLATA <<<
In ottemperanza alle nuove disposizioni relative alla situazione sanitaria (DPCM del 1 Marzo 2020)
l'MPX resterà chiuso fino all'8 Marzo
La programmazione di questo evento è quindi da considerarsi ANNULLATA
Eventuali aggiornamenti saranno pubblicati su www.multisalampx.it appena saranno definiti
HARMONIA
(Israele 2017, 98’) di Ori Sivan
dal RTFF - Religion Today Filmfestival
proiezione in lingua originale con sottotitoli in italiano

Sara, arpista della Filarmonica di Gerusalemme, è sposata con Abramo, l’onnipotente direttore d’orchestra. Non hanno figli. All’arrivo di Agar, giovane suonatrice di corno di Gerusalemme Est, tra le due donne cresce un’amicizia speciale, tanto che Agar offrirà a Sara di avere un bambino per lei. La ben nota storia biblica dei due figli di Abramo, che metaforicamente rappresenta le radici del conflitto tra arabi ed ebrei, si arricchisce di una prospettiva inedita ed emozionale.
Presenta Tobia Ravà, artista multimediale



Biglietto singola proiezione: 5 €
 



per informazioni e approfondimenti su
TAVOLE ROTONDE ed
EVENTI SPECIALI della rassegna
si veda il volantino allegato a fondo pagina

 



Informazioni
centro universitario
Via Zabarella 82 - 35121 Padova
tel. 049 8764688
info [chiocciola] centrouniversitariopd [dot] it
 



INTERRELIGIOUS 2020
La VII edizione di INTERRELIGIOUS, dal titolo «RUOLO E CONDIZIONE DELLA DONNA NELLE RELIGIONI», è interamente dedicata al contributo che il genio femminile ha potuto e saputo dare alle diverse religioni, nel tempo e fino ai nostri giorni, senza tuttavia celare il lungo percorso che rimane ancora da fare. Nelle diverse tradizioni che posto è riservato al femminile nella Rivelazione divina? E nelle religioni che ruolo viene attribuito alla donna? Potrà mai essere considerata uguale agli uomini? Le donne continuano a essere discriminate in molti settori, dal lavoro alla casa, alla società, alla famiglia, alla politica, per non parlare della violenza, anche solo verbale, di cui spesso sono vittime. Nell’Agenda 2030 dell’ONU per lo Sviluppo Sostenibile, tra i 17 punti fissati, al numero 5, vi è l’obiettivo di eliminare le disparità di genere. Questo progresso auspicato dai governi del mondo sarà replicabile in tutti i settori della vita sociale, compreso quello delle religioni? Su questi e su molti altri interrogativi si concentrerà la riflessione, il confronto e il dialogo tra le diverse religioni nella speranza di contribuire a sciogliere un nodo così delicato e controverso come quello del femminile. Attraverso i diversi linguaggi del cinema, dell’arte e della  parola vedremo protagoniste le donne nelle differenti fedi e avremo modo di conoscere e di renderci sensibili a quell’universo così variegato e ricco che molto potrebbe dare nel presente e nel futuro in ordine all’impegno per la salvaguardia del pianeta e alla salvezza del genere umano.

Ideazione e cura
Beatrice Rizzato

Comitato scientifico
Flavio Zelco, Roberto Ravazzolo, Enzo Pace, Andrea Berton, Beatrice Rizzato

iniziativa realizzata in collaborazione con
MPX - Multisala Pio X
Religion Today Filmfestival


con il patrocinio di
Comune di Padova
Università degli Studi di Padova
Religions for Peace - sezione italiana

 

AllegatoDimensione
interreligious_2020.pdf535.63 KB

Facebook Logo

Associazione Cattolica Esercenti Cinema

Federazione Italiana dei Cinema d'Essai